domenica 17 luglio 2011

Aforismi in officina


 Essere giovani vuol dire tenere aperto l’oblò della speranza, anche quando il mare è cattivo e il cielo si è stancato di essere azzurro.

Bob Dylan


P.S. 
Troppe persone avvolte nel loro egoismo, chiudono l'oblò, pensando di confinare tutto il mondo al di fuori.
Mark

23 commenti:

  1. Ottima la tua interpretazione umanitaria ... io aggiungo, mai perdere di vista l'ottimismo se vuoi rimanere giovane ...

    RispondiElimina
  2. Io non sono d'accordo. Essere giovani vuol dire non avere ancora preso abbastanza palate di m@rda in faccia da avere aspettative più realistiche.

    Ah, poi se lasci l'oblò aperto col mare cattivo ci sono buone possibilità che la barca affondi, quindi il giovane non diventa vecchio. Infatti di solito i "giovani profeti" che diventano "vecchi saggi" sono stati ben attenti a lasciare aperti gli oblò DEGLI ALTRI.

    Non è un caso che i giovani di oggi si trovano la strada sbarrata dai vecchi che un tempo erano i giovani rivoluzionari del '68 e dintorni.

    RispondiElimina
  3. Facciamo "ottimismo della volontà, pessimismo della ragione", come diceva Gramsci?

    RispondiElimina
  4. E guardo il mondo da un oblò mi annoio un pò!!!!
    meno male che ha aperto l'oblò almeno respiro un pò tatatatata'..... visto che sono sempre ottimista canticchiala mentre la leggi ;)
    io l'oblò lo chiuso in faccia alla gente che se lo merita, loro dentro io fuori! un abbraccio;)

    RispondiElimina
  5. meno male che ci son i salvagenti:))))

    RispondiElimina
  6. A volte, Mark, si chiude l'oblò anche per difesa, per paura, per proteggersi. In un periodo della mia vita mi è successo, e se prima ero circondata da un numero infinito di "amici", quando finalmente sono stata meglio l'ho riaperto solo per i veri amici. E mi son sentita più libera, più me stessa, una persona migliore.
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
  7. Chi non vive sul mare, vicino al mare, sotto al mare non può capire quello che hai scritto. Potrebbe sembrar presuntuoso o irrealistico, ma stavolta ti ho capito anch'io, perchè vivo nel mare :D
    P2

    RispondiElimina
  8. P2 dovresti parlarne con Bob Dylan!!

    RispondiElimina
  9. Magnetico mandagli il mio numero, però avvisalo faccio la escort.
    Dimenticavo non hai il mio recapito, potrei lasciarlo a Mark, ma lui non ne vuol sentir parlare e pensare che gli farei un grosso sconto. Ci sono uomini che quando raggiungono la consapevolezza nei loro mezzi se "la"/"LO" tirano, la cosa incridibile è che lui mi conosce, ma non puo dir altrettanto di me, la cosa è molto eccitante. Ciaoooo magné :-*
    P2

    RispondiElimina
  10. A volte lo si chiude e a volte lo si apre. Dipende dalle onde del mare della vita.

    Un bacione

    RispondiElimina
  11. ...comprendo, come non mai, in questo momento...la speranza, è quella che muove la mia vita...

    ti abbraccio caro Mark...

    RispondiElimina
  12. io soffro di claustrofobia....quindi il mio è sempre aperto!
    ;-) kissssss

    RispondiElimina
  13. Chi visse sperando morì cacando.

    Recita così un proverbio qui dalle mie parti.
    Con tutto il rispetto per il caro Bob, si intende.

    Saluti buon vecchio Mark.
    A presto.

    RispondiElimina
  14. bellissimo !
    concordo ...meglio lasciare gli oblò aperti :
    le tempeste si placano, e il cielo torna sempre sereno.

    ave

    RispondiElimina
  15. Io ho un oblò specie, di quelli che si apre comodamente, ma se si deve entrare bisogna bussare! ;-)

    Ciao Mark!!

    RispondiElimina
  16. tu che fine hai fatto......io ho nuotato con la ciambella sto rientrando... ciao;)

    RispondiElimina
  17. Essere giovani è anche essere un pò incoscienti.
    Poi purtroppo l'incoscienza si ammoscia e la speranza diventa l'unica appiglio che resta.

    RispondiElimina
  18. Oblò aperto con mare cattivo? Si potrebbe restare giovani per sempre. Ma solo per non aver avuto tempo sufficiente per invecchiare.

    RispondiElimina
  19. passavo di qua per un saluto! devo dire si sente la tua mancanza!

    a presto, ti abbraccio...

    RispondiElimina
  20. Che bella questa citazione!
    Io ci provo un sacco, a tenere aperto l'oblò! :-)
    A presto!

    RispondiElimina
  21. io cerco di lasciarlo aperto quell'oblò. Non è sempre facile. A volte succede che l'onda ti spaventi. E allora senti il bisogno di chiuderlo. E non è egoismo. E' puro spirito di sopravvivenza. Credo.

    RispondiElimina
  22. Un salutone a tutti voi che avete commentato il post. Volevo solo dire che una barca ha molti oblò e tenerli aperti non pregiudica la sicurezza della navigazione, la robustezza della barca e la destrezza del capitano in caso di mare grosso sono le uniche certezze. Poi il mare è indicutibilmente una variabile, come del resto la vita. Buona navigazione a tutti.

    RispondiElimina

La critica è ben accetta perchè aiuta questo spazio nella crescita e nella trasformazione