martedì 6 dicembre 2011

Sono sicuro.......non capiranno un cazzo

E perché dovrei capire, l'arcano che gestisce la ragion pura. Sogno o son desto, ma ho sentito bene? Gli Italiani capiranno? Sono convito che il mio istinto furente sia appisolato, ma se non hanno capito prima come pensi che lo possano fare ora? In effetti potrei esser offensivo, mi scuso con gli animi sensibili, ma questa è l'apoteosi dello scherno. Ho sentito elargire concetti infuocati come paste da gustare ed assaporare, nei salotti orripilanti dei bordelli televisivi rimbalzano lacrime e lezioni, fiere di maghi e stregoni incollano al piccolo schermo milioni di telespettatori, domani ridenti saranno i giornali, orsù signori prendete la pillola e a me gli occhi. Negli ambienti frequentati sono tornati gli scontri tra fazioni politiche, mentre altri diligenti fanno i conti della nuova Ici, siamo alla soglia delle festività, ma nulla si deve fermare bisogna produrre. Non c'è tempo da dedicare a noi stessi ben che meno agli altri....furenti ed impalliditi, attoniti e sconcertati procediamo a passi felpati, non vogliamo farci sentire dalle agenzie di rating per non esser giudicati. Eppur amici miei nulla ci dovrebbe interessare di questo gioco di orchestrali, fatto di rinunce e sacrifici, di mani allungate alla ricerca di cibo, di miliardi di esseri che vivono senza uno scopo perché non conoscono nemmeno il senso, poi però il cuore torna a pulsare come una centrale atomica di nuova generazione quando sento dire dal porporato pulpito "I sacrifici fanno parte della vita", ma fateli voi che ora io ho da fare.....
......perchè se non lo sapete la morte è un'attimo di vita.

26 commenti:

  1. Purtroppo gli Italiani capiranno quando sarà troppo tardi.
    Il teatrino ha sempre funzionato qui in Italia.
    Ora c'è un po' di preoccupazione in più, perché si viene tutti toccati ...nelle tasche.
    Ma le sceneggiate continueranno e ci sarà gente che ci crederà.
    Ciao Mark,
    Lara

    RispondiElimina
  2. ....sarà pigrizia, sarà inerzia mentale della maggior parte, di fronte dell'arroganza e la mala fede di pochi che ci mostrano l'immagine della realtà che fa comodo a loro..

    RispondiElimina
  3. Aggiungerei:
    http://www.youtube.com/watch?v=9Z_yBdVEp2M&feature=related

    RispondiElimina
  4. http://amoreeveleno.blogspot.com/2011/12/altan-lysergic-remix.html

    RispondiElimina
  5. mmmmmh io dico che non cambia niente neanche questa volta!!!

    Gli Italiani?forse molti giovani no,ma per il resto vivono accontendandosi e ringraziando Dio per il pezzo di pane quotidiano....io spero che presto si sveglino!

    RispondiElimina
  6. i bordelli televisivi mi è piaciuto molto.....
    dalla rabbia sono passata alla nausea...
    non c'è futuro in questo sistema ...

    RispondiElimina
  7. Già, i porporati pulpiti che ripetono mille volte al giorno la parola "famiglia", questo magico nucleo di base da preservare e al tempo stesso spremere, senza il quale andrebbero a catafascio molti imprenditori e commercianti, quasi tutti i politici e tutte le chiese...
    Consiglio anche a te, a tal proposito, un portentoso e genialmente provocatorio post dell'amico Venturik:
    http://ekbloggethi.blogspot.com/2011/12/la-famiglia-la-crisi-e-i-funghi-porcini.html

    RispondiElimina
  8. Boh.
    Io mi domando tutti gli Italiani che hanno ciucciato e stanno ciucciando dalla mammella dello Stato, che erano felici e contenti perché il posto pubblico è come vincere la lotteria, nessuno ha mai pensato che la festa prima o poi sarebbe finita?
    E poi mi domando, tutti i politicanti e i demagoghi nella storia repubblicana che hanno promesso disneyland a milioni di coglioni furbi, nessuno si è mai preoccupato delle conseguenze?

    Io sono un povero cretinetti ma penso che se durante la mia vita lavorativa riesco ad accantonare 10 euro e poi prendo una pensione che costa 20 euro, qualcuno deve metterci la differenza. Se provo ad andare dal panettiere e prendere un kilo di pane pagando mezzo chilo, mi accusano di furto. E' un mondo strano.

    RispondiElimina
  9. Politici e chiesa indissolubilmente sposati in malattia e povertà nostra! (

    RispondiElimina
  10. io le tasse le ho pagate tutte, finora.

    ma a quanto pare non è bastato.

    lo stato torna a togliere a chi ha meno.

    e vuoi sapere come la penso?

    che è l'ultima strizzata prima della fine.

    che in tutto questo, non so perchè, ma mi sembra sia stata solo rinviata.

    mi auguro profondamente di avere sbagliato a far certi pensieri.

    tuttavia non mi passa l'incazzatura per i sacrifici che mi sono stati richiesti come italiana e che non mi passa neanche per l'anticamera del cervello di fare.

    sono troppo stanca di sopravvivere così.

    RispondiElimina
  11. Quando si sveglieranno gli italiani? Ai posteri (se ci saranno) l'ardua sentenza.

    RispondiElimina
  12. E non capiranno no! Troppo obnubilati dalla televisione e dal luccchìo residuo del sistema. Pronti ad essere consumatori e se non possono nell'attesa di poter tonare a esserlo...ormai visceralmente convinti che questo sia l'unico sistema possibile...anni di pubblicità e di messaggi subliminali han fatto poltiglia della volontà e dell'individualtà.
    Non capiranno perchè si tappano le orecchie ed urlano per non sentire, pur di allontanare il fastidoso ronzio e chiameranno "realismo" la loro arroganza...
    Un abbraccio Mark, buon fine settimana ;)
    Namastè

    RispondiElimina
  13. Poetica incazzatura Mark...

    ''......perchè se non lo sapete la morte è un'attimo di vita. ''

    Post bellissimo...Se lo scrivo, lo penso di cuore e di testa.
    Condivido tutto!

    RispondiElimina
  14. Siamo già finiti, inutile girare attorno all'argomento. Ci sarà una specie di rivoluzione in cui questo mondo così com'è collasserà assieme ai suoi Monti, BCE, Strasburgo, Camera dei deputati etc etc. Saremo coperti di spread. Dopo ognuno si dovrà inventare qualcosa perchè la MORTE PER MOLTI DI NOI è ANCORA LONTANA è vivere il difficile.

    RispondiElimina
  15. E' un piacere caro amico ritornare nella tua officina.

    Aggiungo solo il pensiero di Massimo d'Azeglio pronunciato nel 1865 :"Gli italiani hanno voluto far un'Italia nuova, e loro rimanere gli italiani vecchi di prima, colle dappocaggini e le miserie morali che furono ab antico la loro rovina... pensano a riformare l'Italia, e nessuno s'accorge che per riuscirci bisogna, prima, che si riformino loro.

    Paolo

    RispondiElimina
  16. Questo governo di tontoloni con la stereotipata fisiognomica faccia di cazzo, sta semplicemente eseguendo il lavoro sporco imposto dalla BCE e dalle caste degli illuminati padroni.
    Hanno ormai attuato completamente il loro progetto di schiavizzazione delle masse attraverso l'annullamento dei diritti, della pensione, dell'occupazione.
    Sono riusciti a farlo perchè un popolo coglione gliel'ha consentito preso com'è dal vedere la partita della squadra del cuore o fiorello che canta in tv.

    RispondiElimina
  17. Che coglioni, lasciatemelo dire e perdonate lo stile.

    RispondiElimina
  18. Attendo le prossime manovre. Non è un bel periodo.

    Un abbraccio e buona serata!

    RispondiElimina
  19. Noto un certo allentamento, oltrettutto, di tensione politica. Vediamo se con lo sciopero si rimette qualcosa in gioco, positivo.

    RispondiElimina
  20. Gli Italiani capiranno che per Natale ci sarà un regalo per tutti : IL CETRIOLO!!!!

    RispondiElimina
  21. sono d accordo con tutto quello che hai scritto , e anche io se me incazzzo me incazzzo ò

    RispondiElimina
  22. Ci stanno servendo un regalo di natale che sinceramente, io, così "grosso", non me lo aspettavo.

    RispondiElimina
  23. @I AM...Condividiamo!!!

    @Lara...Le sceneggiate sono diffuse in tutto il mondo, noi siamo solo più folcloristici.

    @Mr.H...Un realtà che di gran lunga più buia della tanto bistrattata fantasia.

    @Bl4cKCrOw...Uno sti cazzi c'è vole sempre :-)

    @LYSERGICFUNK...Ombrelli radenti :-)

    @Giusy...La sveglia suona da un pezzo, ma è più comodo far finta di non sentirla.

    @Kamala...I bordelli sono luoghi satanici da allontanare nella pubblica piazza, ma da frequentare con assiduità in disparte.

    @Zio...Siamo tutti costernati, e dal loro pulpito non sanno far altro che elargire sacrifici...ma solo per gli altri.

    @Lorenzo...Non saprei se tutti "ciucciano", qualcuno dovrà pur mungere e altri faranno le mucche, ma limitarsi a dar la colpa ai dipendenti mi sembra riduttivo. Le industrie delle armi sono "quasi" private però se non ci fossero sarebbe una gran bella rottura in meno. Sono convinto che l'errore è insito nell'essere umano, quindi dar la colpa a questo o a quello non ha un gran senso.

    RispondiElimina
  24. @Petrolio...Dipingimi una bandiera neutra senza colori e senza vessilo, urla che è la più bella...ti seguiranno lo stesso.

    @ChiaraLuz...Non penso che ti sbagli, però magari è la volta buona per cambiare.

    @Cavaliero...I posteri? Sei ottimista, pensavo prima!!!

    @Rosa...Gli piace vivere nel loro Matrix, e pur avendo la possibilità di prendere la pillola, preferiscono non scegliere.

    @Nicole...Cuore e testa....e quando riuscirai ad unire il corpo in un'unica essenza starai anniluce avanti ;-)

    @Libero...Girare o non girare ad ogni fine un nuovo principio, ma forse non sarà l'uomo il protagonista.

    @Paolo...Tu pensi che basti riformarsi? Non so mi sembra un'espressione ottimistica.
    Comunque bentornato :-)

    @Gianni...Ora mancano le risoluzioni di "forza", modello coprifuoco e poi mi tocchera guardare negli occhi il sangue del mio fratello.

    @Alligatore...Caro Ally, ho contribuito e contribuisco anch'io a queste coglionate, però sono infinitamente meno di quelle che mi circondano.

    @Kylie...Anche tu fai parte degli ottimisti ad oltranza, speriamo che tu abbia ragione, ma queste manovre sono solo specchietti per le allodole.

    RispondiElimina
  25. @Adriano...Lo sciopero estemporaneo, limitato e annunciato mi sembra inadeguato a questi tempi.

    @Max...Amico mio, abbiamo un unico vantaggio coscientemente lubrificheremo il tutto per non provar dolore ;-)

    @Marianno...Siamo tutti incazzati più o meno, però in molti gongolano pultroppo.

    @Maraptica...Come l'amico Max non posso che consigliare degli espedienti per mìno sentir dolore, ma per il resto sono un pochino rassegnato.

    RispondiElimina

La critica è ben accetta perchè aiuta questo spazio nella crescita e nella trasformazione