giovedì 28 giugno 2012

pAZZA...fOLLIA

Mi sento sballottolato, centrifugato, quasi schakerato, un mojito d’annata, pestato a dovere. In questo lasso di tempo tanto frastagliato come i fiordi norvegesi, ho la cognizione, una bussola d’alta quota per vagabondi del pensiero. Nulla muta nel viaggio, la mia mente si rifugia in quello spazio che galleggia tra follia e pazzia, il mio corpo vive tra realtà e prospettive, il tutto è un’opera d’arte in piena fase espansiva. La mutazione è profonda, tocca gli antipodi della mia vita, ogni cosa sembra rovesciarsi, rimodularsi, ampliarsi, eppur nulla è diverso. Un tourbillon inarrestabile che quasi mi sorprende, che convive in me, anzi lo sdoppia. La rete non mi sembra la stessa, il mito della libertà di espressione, della notizia, dell’obbiettività, del confronto, si sgretola sotto il virus del potere. Il tutto sembra indirizzato, riportato senza un riscontro, le verità si mescolano, le verità si modificano, le verità cessano di esistere. Sono un essere umano, e per coloro che hanno avuto la pazienza di leggermi, non è un vanto esserlo, l’epoca del cambiamento sarà forse in atto, dal punto di vista personale è ampiamente in esecuzione, e là fuori su questa martoriata terra dove le sofferenze superano ampiamente le gioie, apro la mia esistenza, di impertinente follia, o quel che per me è tale, atta ad abbracciare questa vita, non molto apprezzata da molti per le innumerevoli difficoltà con il quale ci si deve confrontare. Cosa dire in più se non di rimbalzo su questo spazio sconosciuto ai più, ai molti, a tutti, di prender atto di questa sana ed incomprensibile pazzia che infonde nelle vene quella felicità tanto auspicata, rincorsa, sognata.     

11 commenti:

  1. Pazzia e libertà! Un bel binomio.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Dare la sensazione di massima libertà e far circolare notizie prive di significato, già eviscerate dai loro contenuti, inutilmente già commentate e stupidamente replicate. riprese, ritrasmesse, rimbalzate.
    Come se dire mille volte la stessa cosa la rendesse vera.
    Più che pazzia e libertà a me sembra illusione e sudditanza.
    Si è costruita in rete una babele in cui tutti dicono tutto, mille lingue si accavallano per autodistruggersi, tutti tendono ad una verità che non esiste, aspettandosela da fuori, dalla stella cometa, dall'allineamente di venere, dall'astronave che arriva.
    Gli stesso santoro travaglio guzzanti etc sono, per soldi, al servizio di se stessi in un mestiere in cui si recita a soggetto, imbonitori da fiera, sfogatoi di un popolo rin trota to.
    Ancora a commentare politici e partite, ad ascoltare ridicole dicharazioni di bersani fornero o di prandelli.
    Strapagati per farci dormire senza neanche cantarci la ninna nanna, senza mai fare un cazzo dalla mattina alla sera.
    Tutti lì a diffondere notizie e dichiarazioni che sono la prova provata di questa imminente fine del mondo.
    Chist tenen a guerra ncapa. (Costoro hanno la guerra in testa).

    RispondiElimina
  3. Genio e follia hanno qualcosa in comune: entrambi vivono in un mondo diverso da quello che esiste per gli altri.

    (Arthur Schopenhauer)

    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Bentornato :-)
    Comunque, capita un po' a tutti noi di essere pervasi da sensazioni estreme e contrastanti, forse sarà colpa della stagione, per alcuni c'entra anche l'età (parlo a titolo personale), comunque... Viva la vida!

    RispondiElimina
  5. E quel senso di 'deja vu' che a volte fa pensare a una doppia vita in atto.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. Hoiiii mitico Mark ben tornato :)

    RispondiElimina
  7. Infatti, risulta sempre cosa saggia esercitare in ogni occasione un forte senso critico!

    RispondiElimina
  8. Sicuramente sei uno straordinario “vagabondo del pensiero”,
    la cui cognizione trova origine nei sentimenti, la cui follia è solo genio e sagacia e la cui perplessità conduce alla vera conoscenza.
    E come disse Sant’ Agostino: "Noli foras ire, in te ipsum redi, in interiore homine habitat veritas”.
    “Non uscire fuori di te, torna in te stesso: la verità si trova nella parte più profonda dell’uomo”.

    RispondiElimina
  9. ATTENZIONE: DNS Changer

    Esiste questo software che è stato diffuso infettando PC in giro per il mondo allo scopo di creare una "botnet", cioè una rete di PC che possono essere utilizzati dagli autori di questo software per i loro scopi.

    Intorno a Lunedi i PC infettati verranno automaticamente scollegati da Internet. Per verificare se il vostro PC è tra quelli infetti esistono vari tool online, per esempio questo messo a disposizione da Telecom Italia:
    DNS Changer Check-Up
    O questo della azienda McAfee:
    Find out if you have been infected with the DNSChanger virus

    Se il PC risulta infetto vi serve un "antivirus" o un tool apposito in grado di rimuoverlo.

    RispondiElimina
  10. le mutazioni sono la mia salvezza caro Mark; ma son due settimane.. :/

    RispondiElimina
  11. Ciao Mark!
    Anch'io non ho un bel periodo, per cui mi limito ai saluti.
    Buon fine settimana! :)

    RispondiElimina

La critica è ben accetta perchè aiuta questo spazio nella crescita e nella trasformazione