giovedì 2 settembre 2010

Il Colonnello in groppa al Cavaliere

In pieno stile circense, la carovana è sbarcata nell'italico paese, con tutte le attrattive del caso. Le tende dei beduini, i nobili equini, stuoli di giovani e giovanissime veline con il dono religioso da distribuire, a simbolo della futura islamizzazione europea. In tutto questo cancan, la presentazione in grande stile con tanto di tappeto rosso nella scala del calcio della nuova stella calcistica, e la promessa di nuovi mirabolanti acquisti da parte del condottiero, tanto da far ringalluzzire il povero diavoletto rossonero. Tra un ballo di una improvvisata Kolyma sarda, i drappi verdi della jihad padana, le acrobazie politiche sono ripartite in grande stile, distogliendo, come consuetudine, da problematiche terrene assai reali e poco inclini allo spettacolo da quattro soldi offerto e dato in pasto alle folle. Nel frastuono e nel fracasso è partita la questua europea per il Colonnello dal passo alla moonwalker, ex dittatore, ex fodamentalista, ex terrorista, un ex insomma, che con soli 5 miliardi di € promette la risoluzione dei problemi, bloccando l'invasione dei conquistatori africani, con buona pace del ridente Nord industrializzato....ma non disperiamo il calcio ha riaperto i suoi battenti, la queen filippi scalpita, minchiolini rincara, la folla ossequia...cin cin e buon divertimento.

3 commenti:

  1. La realtà è innegabile.......

    RispondiElimina
  2. ...più vasta della fantasia!!

    RispondiElimina
  3. un comune senso del pudore dovrebbe riportare su di una via percorribile!!!!
    P2

    RispondiElimina

La critica è ben accetta perchè aiuta questo spazio nella crescita e nella trasformazione