lunedì 3 ottobre 2011

Processo Meredith....l'attesa e il dopo

Processo Meredith, a breve la sentenza Amanda e Raffaele già arrivati in tribunale....Segui la diretta TV

Questa è la nostra società....è per questo che mi sento un'estraneo.....

Dopo l'assoluzione non c'è un solo spazio che non ne parli...vado a leggere un libro!!!!!!!!!!!!

 

14 commenti:

  1. Intanto in Grecia si parte con il licenziamento di 30.000 dipendenti pubblici, ma è meglio spostare l'attenzione altrove...

    RispondiElimina
  2. Hai ragione, da Vespa naturalmente tutta la verità e il suo contrario.
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. I giornalisti sono abili manipolatori.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. "Comunque non vi agitate: ci sono ancora l'omicidio di Melania Rea e quello di Sara Scazzi sui quali possiamo ancora spetteg... ehm investigare per mesi e mesi... ovviamente dopo la pubblicità!"

    RispondiElimina
  5. @Sara:
    Il licenziamento dei dipendenti pubblici è la logica conseguenza dello Stato in bancarotta. E lo stato va in bancarotta perché paga troppi stipendi e/o troppo alti. Lo Stato paga troppi stipendi e/o troppo alti per via del famoso "voto di scambio", cioè io garantisco posti di lavoro e in cambio mi votano. Succederà anche in Italia ovviamente, visto la piega che stanno prendendo gli eventi.

    @Mark:
    Non so cosa sia il "processo Meredith", non guardo più i telegiornali e sui siti di notizi leggo solo le cretinate.

    RispondiElimina
  6. la tv l'ho spenta da tempo, mi limito ad ascoltare distrattamente qualcosa quando capita.

    in parte questa mia distrazione è dipesa dall'avvento del digitale, per l'abbuffata di canali e programmi oramai ingestibili nel numero e nello zapping, ed in buona parte per il segnale che impedisce di vedere un programma di seguito senza interruzioni per più di 10 minuti (almeno a casa mia). a parte il tempo, che mi manca sempre.

    la cosa paradossale è che preferisco questo tipo di ignoranza a quella indotta dall'uso sconsiderato di un elettrodomestico fascinoso.

    il che mi fa ridere, perchè se la tv costituisce un mezzo per controllare le masse (sfido chiunque a sostenere e dimostrare il contrario), il segnale disturbato ed i problemi del digitale, in alcune zone d'Italia, hanno consentito di sottrarre, contro le rosee previsioni di salvaguardia del potere esercitato, parecchie teste a questo controllo.

    che sia la volta buona per riorganizzare le idee invece di lasciarle sbiadire davanti ad uno schermo televisivo...

    per quanto riguarda la giustizia italiana, povero chi ci tiene a che fare. e tanto vale per le parti, i giudici, gli avvocati, i dipendenti dei tribunali.

    per fortuna, però, che il sistema italiano non prevede una giuria popolare. con la pressione inesorabile dei media e colpevolisti come innatamente e viziosamente siamo, sempre pronti a scagliare la prima pietra, chiuderemmo la gente in galera e butteremmo via la chiave senza neanche aspettare la prima udienza.

    p.s. condivido IN PIENO quel che dice Lorenzo sul licenziamento degli statali in Grecia.
    l'Italia arriva sempre per ultima. quando riesce a partire e non perdersi per strada.

    RispondiElimina
  7. Eh, ma non è sbagliato, la sentenza è clamorosa, se non si sono ancora sbagliati vuol dire che due persone si sono fatte quattro anni di carcere da innocenti.

    Se sono colpevoli vuol dire che la giustizia non riesce a provare un tubo.

    E' un dramma da qualunque punto di vista lo si guardi ed è anche molto strumentalizzato.

    Stamani su di un giornale che non cito per non fargli pubblicità c'era già il trafiletto: "E questi sono i giudici che vogliono far cadere un governo legittimamente eletto, inventano le prove, etc...."

    RispondiElimina
  8. Colpevoli o innocenti, questo è il problema!!!
    Io mi domando e dico: cosa facevano lì queste persone, erano "Osservatori" come quelli della serie televisiva "Fringe" o hanno collaborato e quindi sono stati degli attori nel cambiamento del futuro della povera Meredith che oggi non è + tra noi come nel film " I guardiani del destino"... ad oggi non ho avuto risposta a questa domanda e fino a prova contraria, "sono colpevoli!!!" ma la qlc ha detto il contrario!

    RispondiElimina
  9. ne ho parlato anche io del prima ... dopo non c'è più niente da fare sulla confusione mediatica...
    l'immagine che hai scelto si commenta da sola...
    p.s. che libro hai letto ?

    RispondiElimina
  10. Beh all'Ivoriano hanno dato 16 mesi per "concorso in omicidio".

    Avrà fatto un concorso con sè stesso visto che è l'unico condannato. Potrebbero raddoppiargli la pena, 16 anni a lui e 16 anni all'altro sè stesso con cui ha "concorso" visto che non è rimasto nessun altro.

    RispondiElimina
  11. @Tutti...Che devo aggiungere se non un po' di miserevole scoramento? Un sospiro per poi girare i tacchi e proseguire.
    Sono andato a leggere Cecità di Saramago.

    RispondiElimina
  12. io su questi due non ho detto mezza parola, parlerei però di Guedé, in carcere per complicità (di chi?) e della famiglia Kercher, che non sa chi deve condannare per la morte di Meredith...sì, meglio un libro

    RispondiElimina
  13. ma siete sicuri della loro colpevolezza , non rendetevi giudici che non siete magari sono veramente INNOCENTI .

    RispondiElimina
  14. Come ha fatto notare Exodus il problema è che il sistema sbaglia in ambedue i casi...se sono innocenti hanno fatto 4 anni inutilmente se sono colpevoli sono usciti lindi e puliti...ma che il sistema funzioni non conviene a nessuno.

    RispondiElimina

La critica è ben accetta perchè aiuta questo spazio nella crescita e nella trasformazione