lunedì 6 giugno 2011

Come una spremuta

Di ritorno da un tranquillo weekend di lavoro sono vuoto come un'arancia dopo la spremitura, in questa "vuotitudine" c'è una eco....


Il vecchio proverbio ha ragione: Il vaso vuoto è quello che rende il suono più ampio.
William Shakespeare

27 commenti:

  1. Aspettando di colmare il vuoto,ti auguro un buon inizio di settimana.Salutoni a presto

    RispondiElimina
  2. e riempilo.....oppure fallo fare a qualcun altra/o...... :-)
    ma pensandoci bene essere vuoti è una condizione meravigliosa........

    RispondiElimina
  3. ma come? il fine settimana non dovrebbe essere atto a riempire? /

    RispondiElimina
  4. Il vaso vuoto è quello più facile da riempire con i nostri desideri e le nostre necessità...Il fratello di Shakespeare. Buona serata e buon riposo.

    RispondiElimina
  5. ...Che bello il vuoto..Invidio ogni tanto Homer Simpson che ha solo la scimmietta che suona i piatti in testa..!!

    RispondiElimina
  6. ASTRONAUTAPERDUTO.
    Poca ispirazione?
    Telepatia.
    Ho scritto proprio ieri un post a riguardo..
    Un saluto caro Mark.

    Astronautaperduto

    RispondiElimina
  7. Come chiunque fa bene il proprio mestiere viene spremuto fino in fondo, ma ciò che il lavoro toglie la vita e l'amicizia riempiono....

    RispondiElimina
  8. Anch'io ho lavorato questo week end....accipicchia, avrei proprio le pile scariche!

    RispondiElimina
  9. mah! secondo me tu hai dei problemi con il primo quarto di luna.
    fatto sta che lo scorso primo quarto di luna avevi la faringite adesso sei stanco.
    ti terrò d'occhio, ma secondo me patisci la bassa marea (quando è luna nuova e luna piena è alta marea, ai quarti è bassa).
    poi se volgiamo dirci che è il lavoro va bene uguale, ma secondo me se un* sta bene gli fa un baffo;)

    RispondiElimina
  10. Oppoverarancetta nostra ;(
    ..anche questa è trasformazione...

    RispondiElimina
  11. Ecco cos' era quell' oro...oro...oro che aleggiava ieri nell'aria.
    Cristiana

    RispondiElimina
  12. I momenti di vuoto, bisogna imparare a goderseli...

    RispondiElimina
  13. Ma la vuotitudine dipende dalla stanchezza fisica o mentale? Anche sentirsi vuoti può essere positivo, poi ti ricarichi meglio.

    RispondiElimina
  14. Una bella dormita e passa tutto.
    Ci sono ben altre "vuotitudini".

    RispondiElimina
  15. Questo rende ottimista anche chi vede il vaso "mezzo vuoto" :)

    RispondiElimina
  16. povero mark!
    capisco la tua spossatezza, dopo un tour de force ...
    adesso, se puoi, concediti un po' di tempo per rilassarti e magari programmare le prossime vacazne, se ancora non ci hai pensato...
    buon proseguimento shakespeariano amico blogger!

    RispondiElimina
  17. eppure a me "suonato come una campana", tutte le volte che me lo hanno detto non è mai piaciuto, e un battacchio non è che occupi poi tanto spazio, ma da sempre quel suono monotono di campana a martello.
    William, era uno che ai test psicoattitudinali davanti al bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, se lo beveva e diceva sempre: "adesso è pronto per contenere il nettare migliore" però non lo assumevano mai perchè non c'è capo del personale che capisca questa situazione trasversale.

    RispondiElimina
  18. @Cavaliere...Ricambio il tutto!!!

    @Anella...A condizione che non succeda spesso, accetto il consiglio :-)

    @Petrolio...Le regole di solito con me assumono aspetti particolari ;-)

    @Taglia46...Che fratello curioso, ma se mi bevo la spremuta riacquisto il tutto!!!! :-)

    @VioletP...Homer, un mito senza fine :-D

    @AStronauta...Molto peggio...stanchezza fisica!!!

    @Max...Tu sai, quindi non fai testo, ti aspetto per riempirti di mazzate :-D

    @Sara...Una ricarica e ci passa tutto ;-)

    @Teti...Devo approfondire con te quest'argomento, se il tempo mi da un po' di tregua ;-)

    RispondiElimina
  19. @Grace...Quel "nostra" mi lusinga e riempie di gioia :-D

    @Cristiana...Non esageriamo, una eco troppo importante. Ricordo un post sulle pepite d'oro clicca quì

    @Adriana...E a lasciarseli alle spalle per riequilibrare ;-)

    @Tiziana...Ho riattaccato la spina, ma non ero ecompatibile :-D

    @Lorenzo...Sante parole. Devo proporti come Beato :-D

    @Danilo...Già avere o vedere il vaso è un gran passo avanti ;-)

    @Pupottina...Vacanze...mmmmm...a pensarci non costa nulla per tutto il resto c'è mastercard :-D

    @Mariolino...I trasversali hanno difficolta in un modo dove le strade sono rigorosamente a pedaggio obbligatorio. ;-)

    @Adriano...Diciamo una mossa obbligata :-)

    @Tutti...cercherò di farvi visita il prima possibile ^_^

    RispondiElimina
  20. Ciao Mark...uhmmm...io credo che che una bella passeggiata al mare ti farebbe stare meglio...o preferisci la montagna?
    Li in riva al mare con piedi scalzi e godersi la freschezza dell'acqua...lontano da inquinamenti esterni...tra rumori...lontano dal lavoro...lontano da tutto e tutti...Respirare profondamente...e concedersi ad occhi chiusi solo il rumore del mare...delle onde spumeggianti...
    O in montagna...a piedi scalzi su l'erba...camminare e respirare tra il verde...tra gli alberi...e percepire la loro freschezza,energia e bellezza...sedersi sull'erba sotto una querce...e ascoltare il vento tra i capelli...e il cinguettio degli uccellini...
    Questo ti servirebbe secondo me...:)
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  21. Ti sei gia' ripreso...?
    Anch'io sento spesso vuota dopo il lavoro... e il mio cervello e' sul punto di scoppiare...
    Ma non e' cosi' male essere vuoto qualche volto, alla fine...

    RispondiElimina
  22. P.S. penso che il giovane rappresenta, alla fine, noi stessi...

    RispondiElimina
  23. ... e ti lamenti? Nemmeno immagini quanta gente vorrebbe essere a tuo posto? lo fa.. ma non lo ammetterebbe mai! Ma sai quante cose puoi mettere in quel vuoto? Io son giorni che ho questa "vuotitudine" e sai che bello!?

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  24. ...in questo periodo,siamo tutti esausti, dopo un anno di lavoro...è ora di staccare la spina e riposare!!! poi il vuoto dell'anima è tutt'altra cosa...

    un abbraccio caro Mark...

    p.s. non ho ben capito la seconda parte dell'ultimo commento che mi hai fatto, scusa l'ignoranza!!!

    RispondiElimina
  25. @Teti...Ho un Cannonau d'annata, potrebbe andare :-P

    @Giusy...Vivo su di un'isola e sono stato a lavorare in "montagna", non è una presa in giro ma una realtà inconfutabile. Comunque è solo stanchezza ;-)

    @Titti...In qualità di lettrice intercontinentale ti meriti una tazza della mia "vuotitudine" (una parola da me inventata per identificare il nulla)
    Salutoni...viva i giovani allora :-D

    @Sarà...Stanchezza, recupero e penso al nulla la verà forza della vuotitudine ;-)

    @Angeloblu...Forse mi son perso qualcosa, ma siamo solo a giugno il sesto mese dell'anno...scherzo, ma il mio è un caso particolare perchè le ferie sono sfalzate e ripartite rispetto ai normali canoni.
    p.s.
    Ti ho risposto nel Blog :-)

    RispondiElimina

La critica è ben accetta perchè aiuta questo spazio nella crescita e nella trasformazione